venerdì 18 marzo 2011

FORTISSIME PRESSIONI SUI GIUDICI DELLA GRANDE CAMERA CHE DOVRANNO DECIDERE IL CASO LAUTSI SOILE (di Luigi Tosti).



Ho ricevuto stamane una e.mail nella quale il mittente -di cui ovviamente non fornisco le generalità- ha affermato che da indiscrezioni trapelate da ambienti della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo sembrerebbe che il ricorso del Governo italiano sia stato accolto o che sussistano forti probabilità che lo sia. La fonte asserisce, testualmente, che “le pressioni ricevute nel caso Lautsi Soile sono state fortissime, come mai accaduto prima nella storia della CEDU”.
Ritengo che queste “indiscrezioni”, se si riveleranno fondate, siano di una gravità inaudita: e questo per due motivi. Il primo motivo, il più importante, è che non si può non considerare un atto di criminale e di tipica mafiosità italiana condizionare o tentare di condizionare i Giudici della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo con “pressioni” volte ad alterare la serena ed equa decisione della questione relativa ai crocifissi nelle scuole. Coloro che hanno fatto queste “pressioni” debbono vergognarsi e debbono essere smascherati, se realmente i fatti rispondono a verità.
Il secondo motivo, anch’esso sconcertante se risultasse vero, è che dall’ambiente della Corte Europea è trapelata un’indiscrezione su una decisione che è stata tenuta segreta a TUTTI e che sarà ufficializzata solo oggi, venerdì 18 marzo 2011, alle ore 15: il che porrebbe inquietanti interrogativi sulle ragioni di tale fuga di notizie.
Spero che queste notizie siano infondate e, comunque, seguito a manifestare la mia più totale fiducia nell’indipendenza e nell’onestà dei Giudici della Corte europea che, spero, non avallerano la tesi che i loro colleghi di prima istanza siano -come gentilmente affermato da Vittorio Feltri- dei benemeriti “ubriaconi”.
Luigi Tosti

10 commenti:

ppaa ha detto...

Si rifletta che una indiscrezione anticipata presuppone logicamente una richiesta indebita, se non una pressione illegale.
Il Tosti ha avuto questa indiscrezione da un Massone?
E,comunque,da chi ha avuto l' indiscrezione anticipata?

marcalandimartino ha detto...

Aspettiamo insieme la decisione... Intanto, non ci può sorprendere niente quando si tratta di governo o chiesa. Molti sostengono le nostre ragioni.

luigitosti ha detto...

Per ppaa: non ho mai fatto indebite richieste a nessuno, sia perché non rientra nelle mie consuetudini, sia perché non conto nulla e non ho contatti con nessuno. Non ho contatti con i massoni e non so neppure cosa sia la massoneria. Il nome di chi ha fatto, spontaneamente, questa confidenza non avrò motivo di occultarlo se ce ne sarà la necessità, anche perché non sono ovviamente autorizzato a farlo contro la sua volontà. In ogni caso mi han detto che ho sostanzialmente parlato di acqua calda, cioè di cose già pubblicizzate a suo tempo, quando la Grande Camera di riunì. Sembra che addirittura un giudice sia stato costretto ad astenersi a causa delle pressioni ricevute. Dunque il senso del mio messaggio è che le cause si discutono dinanzi ai giudici con lealtà e senza sotterfugi: tantomeno contattando i giudici o tentando di circuirli. Che ciò accade comunemente -e che accada comunemente in Italia- è fatto notorio che ho sperimentato sulla mia pelle di giudice. Spero di essere stato chiar.

Rory ha detto...

Francamente speravo che potesse esserci un giudice oltre i nostri confini in grado di sottrarsi alle pressioni...

Dark Revenger ha detto...

Le previsioni erano esattissime, e questo è davvero un brutto segno. Pare che il potere del Vaticano non si fermi alla sola Italia.

pope ha detto...

Qualcuno si aspettava che l'Europa litigasse col Vatic....ano ?
e poi come la si metteva con lo IOR e l'Opus dei ?

Bird ha detto...

Il verdetto SCHIACCIANTE a favore del crocifisso, troppo diverso dal precedente, puzzava pure a me.

Confido che ora il giudice Tosti si adoperi per pubblicare o comunque impiegare in sede giuridica indiscrezioni ed eventualmente la fonte.

Cordialità

skugnizzo ha detto...

che vergogna

luigitosti ha detto...

Per Bird: credo proprio di sì: produrrò questa e.mail dinanzi alla Corte Europea rappresentando il fatto storico affinché ne traggano le conclusioni.

paco ha detto...

@tosti,
una persona colta, lei, che si occupa a tempo pieno di rimozione di crocifissi cattolici -lavoro tipico del laicista-anticlericale- capace di scrivere testualmente: "non so neppure cosa sia la massoneria" -struttura storicamente cardine del laicismo anticlericale italiano-
dimostrerebbe soltanto un altissimo tasso di ignoranza e/o inaffidabilità...non crede?